Crea sito
content top

Flowers Must Die (SE)

Flowers Must Die (SE)

Flowers Must Die

“Kompost”

Rocket Recordings (LP)

Tra le nuove astronomie rock del 2017 entusiasma il fenomeno Kompost” realizzato dagli svedesi Flowers Must Die. La loro storia nell’intervista di Aprile alla vigilia di questo quarto album, ha ribadito la nostra stima per una band eclettica, avventurosa, creativamente fluida sia nel trarre linfa sonica dalle proprie radici che dai moti di confluenze ed espansioni alimentati dall’enorme energia di 5 decadi di musica underground. Un abbraccio vitale ed esigenza espressiva partita con tre album free rock, trilogia di oggetti celesti ‘primordiali’ capaci di splendide evoluzioni kosmische post-punk. read more

Read More

Flowers Must Die (SE) interview

Flowers Must Die (SE) interview

FLOWERS MUST DIE 

THE WEIRD MUSIC OF THE FLOWERS

di Giampiero Fleba

La policroma fioritura della scena undergound svedese ci attrae ancora per contemplare un’altra magnifica realtà: Flowers Must Die, in evidenza nelle recenti cronache e playlist di Plenirockium. L’imminente uscita del loro quarto album ‘Kompost’ vale il desiderio di conoscere meglio la loro storia, i loro percorsi, ciò che li ha musicalmente nutriti. Una piacevole conversazione via web con Rickard Daun che ci guida nel racconto a partire dalle presentazioni… read more

Read More

Lamagaia (SE)

Lamagaia (SE)

Lamagaia

“Lamagaia”

Cardinal Fuzz / Sunrise Ocean Bender Records (LP)

Siamo a Gotenborg perla verde svedese a cui si incolla spesso il paragone con San Francisco e Amsterdam. Città frizzante dove nascono talenti incredibili, Hills, Uran, Yuri Gagarin, raccordo erudito ricco di inventiva ed eventi. Un luogo dove si respira un’aria illuminata da nuova sperimentazione. Città collegata culturalmente ad altre comunità avendo alla base una conformità musicale che può sfociare ovunque, tra il fiorire di idee e identità sociale. read more

Read More

Dreamtime (AUS)

Dreamtime (AUS)

Dreamtime

“Strange Pleasures”

TYM Records (Aus), Sky Lantern Records (U.S), Cardinal Fuzz (Europe) 2xLP

Australia, Aborigeni. Essi popolano la Down Under da sempre, ovvero dal Tempo del Sogno in cui gli Antenati Creatori, noti anche come Spiriti Antenati, vennero sulla Terra per creare. Gli Antenati erano esseri con grandi poteri, in virtù dei quali potevano far nascere dal nulla o annientare, modificare, qualsiasi cosa desiderassero, tramutare le forme del territorio e curare.
Il Tempo del Sogno fu rappresentato con il Sognare in terra. E così il Sognare ed il Tempo del Sogno sono un’unica cosa, ed è per questo motivo che spesso il popolo nativo non fa differenza fra Dreamtime e Dreaming. Il Sognare è però anche qualcosa che va ben al di là di ciò che è presente sul nostro pianeta. E’ un’area senza tempo, dove entrarvi richiede capacità specifiche oltre la semplice conoscenza umana. Uno sciamano, ad esempio, può farlo. Oppure il trip musicale dei Dreamtime, questa incredibile band di Brisbane formatasi sei anni fa con due meravigliosi album alle spalle. read more

Read More

Buried Feather (AUS)

Buried Feather (AUS)

Buried Feather

“Mind of the Swarm”

Cobra Snake Necktie Records / Kozmik Artifactz (LP + CD)

Psych rockers in continuo mutamento di immagini, colori, suoni. Dalla “Città Giardino”, Melbourne, le frequenze rimbalzano in un’odissea nevrotica di sabbia, vecchi garage rivisitati da infusi narcotici densi e filanti. read more

Read More
content top